Fare trading con il Dow Jones Industrial Average

Il Dow Jones Industrial Average (DJIA) è un indice composto da 30 delle maggiori società quotate in borse negli Stati Uniti.

Tra queste società troviamo: AT&T, Boeing, Chevron, Coca-Cola, General Electric, Intel, IBM, JPMorgan Chase, McDonald’s, Microsoft, Nike, Verizon, Visa, Wal-Mart, e Disney. La composizione dell’indice varia periodicamente, in modo tale da includere le società più forti e rimuovere quelle che hanno perso la propria influenza e leadership. 

Il Dow è stato creato dall’editore del Wall Street Journal Charles Dow nel 1896, e da allora è diventato la misura maggiormente quotata dello stato dell’intero mercato. Il Dow Jones include molti indici diversi tra loro sui mercati, ma l’Industrial Average resta il più popolare. 

Il Dow: informazioni importanti

Quando i commentatori finanziari in TV dicono “il mercato” è in rialzo o in ribasso, generalmente questi si riferiscono al Dow Jones Industrial Average.

  • Il Dow reagisce agli eventi mondiali come i disastri naturali, le guerre, i disordini politici e le novità in ambito economico. Per fare trading con il Dow è necessario tenere sotto controllo gli eventi correnti e prevedere come il mercato vi risponderà. 
  • L’indice fluttua anche in base dei rapporti economici, inclusi i tassi relativi alla disoccupazione e alla creazione di posti di lavoro, i tassi di interesse, il valore del PIL e altri benchmark economici.
  • Il Dow è un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato, il che significa che i titoli con maggiore valore per azione contribuiscono maggiormente al valore dell’indice complessivo rispetto ai titoli con prezzi per azione inferiori. Proprio per questo il Dow è stato criticato come rappresentazione inaccurata del mercato. I principali movimenti dei titoli con maggiore capitalizzazione di mercato influenzeranno l’indice ma non necessariamente il mercato nel suo insieme. 
  • I movimenti del Dow tendono a corrispondere al movimento del mercato nel suo insieme quando i movimenti di prezzo sono ampi. Tuttavia, molti critici sostengono che il Dow non è più un’indicazione accurata dello stato di salute del mercato in un’economia sempre più globale. Questo potrebbe essere importante quando si acquistano titoli individuali inseriti nell’indice, ma il trading con il Dow richiede un’analisi dell’indice stesso e dei fattori che possono influenzarne l’andamento. 

Fare trading con il Dow, come per tutti gli investimenti, richiede un’analisi dettagliata delle condizioni di mercato prima ancora di iniziare a fare trading. 

Fai Trading sul Dow Jones